permalink

0

Una buona legge.

Interno casa circondariale di BergamoLa legge regionale 8 del 2005 è una buona legge.

Con essa Regione Lombardia ha avviato la sperimentazione di un nuovo progetto, delineando la figura dell’Agente di rete.
Il compito di questo operatore dovrebbe essere quello di fungere da raccordo tra l’interno del carcere e l’ambiente esterno a esso, laddove avverrà il reinserimento sociale del detenuto.

La Regione ha lasciato un notevole grado di autonomia alle varie istituzioni carcerarie nella realizzazione di questo progetto, giunto a risultati assai variegati nelle diverse realtà. L’esperienza della Casa Circondariale di Bergamo in particolare ha dato buon esito, attraverso tre micro progetti, la cui riuscita è stata conclamata tanto da dar luogo a una riconferma bipartisan della sperimentazione per il secondo triennio consecutivo.

Oggi però quella buona sperimentazione rischia di terminare. Se, infatti gli enti locali bergamaschi hanno già rifinanziato il progetto per il 2012, Regione Lombardia ancora non ha dato alcun segno della sua volontà.
Rimarrebbe così una buona legge, ma senza soldi: insomma solo sulla carta

Per questo insieme a Maurizio Martina, Mario Barboni, Gian Antonio Girelli, Sara Valmaggi, Gabriele Sola ho presentato un’interrogazione a riguardo.

Lascia un Commento