permalink

0

Basta sportello antigender

ProntoGender

Lo sportello antigender non è utile alle famiglie, ma solo alla propaganda leghista e alle associazioni, tutte apertamente schierate, che per conto della Regione lo stanno gestendo e che ne hanno beneficiato in termini di visibilità e contributi.

Al netto di numeri che sono ridicoli a sostegno dell’efficienza e della necessità di un servizio, con neanche 150 telefonate in oltre un anno tra cui diverse legate a un tam tam di protesta contro lo sportello stesso, il punto è che si diffondono falsità e spauracchi inesistenti, sprecando pure i soldi dei cittadini.

Il sito www.sportellofamiglia.org, sotto l’insegna ufficiale di Regione Lombardia, nel rivolgersi ai genitori consiglia letture di autori riconducibili alle battaglie contro la fantomatica ideologia gender, propone una schedatura di libri di testo giudicandone il grado di validità senza dichiarare sulla base di quali criteri, contiene una sorta di lista di proscrizione di progetti di educazione all’affettività e al rispetto del diverso ritenuti arbitrariamente dannosi per i bambini, di fatto diffonde e sostiene le attività delle associazioni che gestiscono lo sportello stesso nonché di quella Generazione famiglia recentemente promotrice dei bus per la libertà antigender.

E non è davvero accettabile che un’istituzione possa diventare la voce ufficiale di questa visione ideologica e retrograda della scuola e della famiglia. Con ciò chiediamo quindi che il sito sia al più presto oscurato e l’iniziativa definitivamente archiviata”.

Lascia un Commento