permalink

1

Benvenuto Giulio!

Giulio Cavalli, lasciata l’Italia dei Valori, approda al Gruppo consiliare di Sinistra ecologia libertà. Il passaggio è stato ufficializzato oggi in una conferenza stampa comune.
“Dopo il voto amministrativo e referendario, segnati da una partecipazione democratica così intensa – ha spiegato Giulio – ho sentito ancor più forte l’urgenza di contribuire attivamente al cantiere della sinistra, per vincere nel Paese e anche in Lombardia, lungo quella sottile linea arancione che già ci ha portati lontano.
Mi sono confrontato con molti miei sostenitori e insieme, in Sel, abbiamo riconosciuto la nostra casa, il luogo che più assomiglia alla nostra storia. Ringrazio Italia dei valori per avermi dato una grande occasione di crescita politica e personale. Le parole di Stefano Zamponi e degli altri consiglieri mi confortano nell’idea di avere costruito una stima reciproca al di là delle posizioni politiche.
Negli ultimi mesi ho maturato l’esigenza di un’assunzione di responsabilità e scelgo di essere parte attiva per costruire una più ampia sinistra. Sono convinto che Sel offra in tal senso gli strumenti necessari.
Già in questo primo anno da consiglieri, con Chiara abbiamo condiviso molte battaglie, toccando con mano e praticando una vicinanza di idee, progetti e obiettivi. E così continueremo a fare”.

Sono molto onorata sia a livello personale che a nome di Sel per la scelta di Giulio Cavalli.
Seguo da molto tempo, ancor prima di questa esperienza in Consiglio, il suo impegno civile e politico. E che ora decida di metterlo a disposizione del cantiere per la sinistra è un gesto generoso e un’ottima notizia.
Da oggi, porteremo avanti insieme le tante iniziative che già ci hanno visti lavorare fianco a fianco e l’attività in Aula, a partire dalla proposta di una nuova legge sull’acqua che recepisca anche a livello regionale l’esito referendario

1 Comment

  1. lietissimo del percorso personale e politico di Giulio. però, non me ne voglia, non mi piace per nulla la conclusione. E’ stato eletto con IDV, se vuole passare a SEL è il benvenuto (per quanto mi riguarda, almeno!). Ma la cosa dovrebbe passare, per rispetto a chi lo ha votato, attraverso le dimissioni da consigliere regionale.
    Un caro saluto
    Fabio

Lascia un Commento