permalink

0

Bruno fuori dalla rai e dalla civiltà

“L’omosessualità è anormalità”
“Siamo nel campo, quando la omosessualità non viene scelta volutamente, di anormalità funzionali essendo il sesso volto naturalmente alla procreazione. L’omosessuale [...] è nella stessa situazione, dal punto di vista concettuale, di chi è handicappato, sordo o cieco. Per queste categorie, con una certa ipocrisia si dice diversamente abili, non vedenti e simili. Il gay è diversamente orientato per la sessualità e quel diversamente la dice lunga sulla normalità”.

Sono le parole usate da Francesco Bruno sul blog Pontifex per difendere, Giuseppe Ripa, ex assessore alla Mobilità del Comune di Lecce dimessosi dopo aver insultato il governatore della Puglia, Nichi Vendola.

Bisognerebbe chiedersi come sia possibile che persone che negano l’evidenza dei fatti (la stessa Organizzazione mondiale della Sanità ha chiarito, che a proposito di omosessualità, non si debba parlare di malattia) possano formare le nuove generazioni, da cattedre universitarie.
Tantopiù bisognerebbe chiedersi come sia concesso loro di diffondere queste farneticazioni attraverso il mezzo televisivo, a maggior ragione attraverso il servizio pubblico.

Lascia un Commento