permalink

3

Caccia in deroga: regalo di Pdl, Lega e Pd alle doppiette con i soldi dei lombardi

Il prossimo autunno i cacciatori potranno tornare a sparare a peppole e fringuelli in deroga alle normative vigenti. Dopo lo stop che lo scorso anno eravamo riusciti a imporre con una vittoria storica, Pdl e Lega, purtroppo aiutati dall’assenso di alcuni e dal silenzio-assenso degli altri consiglieri del Pd, sono riusciti a confezionare il solito bel regalo alla lobby delle doppiette a scapito di tutti i cittadini. Di nuovo, l’Unione europea avvierà la procedura di infrazione visto che, come è ormai noto, questo provvedimento risulta in contrasto con tutte le disposizioni comunitarie in materia.

Regione Lombardia lo sa. Ma ogni volta procede imperterrita. Tanto la multa ricadrà sulle tasche dei lombardi, perché i consiglieri che hanno approvato la legge lo hanno pure fatto con voto segreto, in modo che a verbale non risultino nomi sui quali l’Ue possa rivalersi.

Un comportamento del genere è illogico e irresponsabile, oltre che evidentemente vigliacco.

Contro questo progetto di legge ci siamo battuti in Aula con l’arma dell’ostruzionismo. Ma il mancato sostegno del maggiore partito di opposizione ha di fatto vanificato ogni nostro sforzo.

Un piccolo risultato, sempre con lo stesso sistema degli emendamenti a valanga, siamo invece riusciti a ottenerlo sulla legge per l’utilizzo dei richiami vivi, che quantomeno è stata rinviata alla ripresa dei lavori consiliari dopo la pausa estiva.

3 Comments

  1. Ti ringraziamo per il lavoro svolto in Consiglio Regionale per contrastare questa sciagurata legge.
    Cerchiamo di informare su questo il nostro territorio.
    Siamo bravi a spiegare perchè essere oggi contro la caccia e in particolare contro la caccia di specie protette dalla comunità europea. Siamo meno bravi a spiegare l’aspetto legislativo e le sue incogruenze.
    Ci piacerebbe avere un’idea, per esempio, dell’ammontare della multa che i cittadini lombardi pagheranno per il crudele divertimento privilegiato di pochi. Ci puoi aiutare?
    Emanuela Morani
    per il Gruppo vegetariano Il Melograno, Magenta

  2. Filippo, non è in questione il voto del singolo consigliere, e sono sicura che Civati abbia votato contro, ma l’atteggiamento del gruppo consiliare.

    Emanuela, grazie mille

Lascia un Commento