permalink

0

Cinque anni fa a Torino

thyssenkrupp

Giuseppe Demasi, Angelo Laurino, Rocco Marzo, Bruno Santino, Antonio Schiavone, Roberto Scola e Rosario Rodinò.

Questi sono i nomi dei sette operai che, cinque anni fa, morirono investiti da un getto di olio bollente negli stabilimenti della ThyssenKrupp. Succedeva nella notte tra il 5 e il 6 novembre, a Torino.

Agli estintori scarichi, agli idranti non funzionanti e alle linee telefoniche fuori uso, si sommò l’assenza di formazione alla sicurezza sul lavoro da parte dell’azienda e la pratica di turni massacranti (alcuni degli operai lavoravano ininterrottamente da 12 ore).

Dall’inizio dell’anno sono più di 1100 i morti sul lavoro, numeri che non possono lasciare indifferenti.

E’ nostro compito continuare a chiedere maggiori diritti per i lavoratori. E’ nostro dovere vigilare affinché la sicurezza sul lavoro non sia barattabile.

Lascia un Commento