permalink

0

Da Formigoni un altro colpo ai consultori

consultorio

In Lombardia i consultori pubblici sono stati progressivamente indeboliti. Eppure dalla loro istituzione nel 1975 hanno avuto un ruolo centrale nella prevenzione e nella salute di tantissime donne.
Ora, con la nuova delibera del 28 dicembre 2012 la situazione peggiora ulteriormente: viene infatti cancellata la legge del 2001 che prevedeva l’ erogazione diretta da parte dei consultori delle prestazioni senza obbligo di prescrizione da parte del medico di medicina generale.
Così si snatura definitivamente la funzione del consultorio, passando da luogo di prevenzione a puro e semplice ambulatorio, perdendo così il ruolo di punto di riferimento qualificato sul territorio.
Tra l’altro, l’obbligo di ricetta da parte del medico di famiglia può costituire un freno per le ragazze più giovani che hanno sempre avuto accesso al consultorio liberamente.
Un duro colpo assestato tra l’altro da una giunta provvisoria e dimissionaria.
Per noi di SeL invece la medicina territoriale, e i consultori, devono tornare centrali!

Lascia un Commento