permalink

0

Diciamo basta al “turismo procreativo”

Cinque anni fa veniva varata l’aberrante legge sulla fecondazione assistitita, la famigerata Legge 40, che tantissimo dolore ha creato a chi semplicemente vuole un figlio, ma per vari motivi non riesce ad averlo.

Una legge cattiva, per le donne e soprattutto per la loro salute. Una legge per giunta di “classe”, perché chi ha le risorse economiche può aggirarla, andare all’estero e dar vita a quel fenomeno indicato da un neologismo a cui ci siamo oggi tristemente abituati: “turismo procreativo”.

Quando questo paese riuscirà a maturare e a diventare più civile?

Lascia un Commento