permalink

0

Formigoni autonomista

Dalla richiesta di maggiore autonomia alla fusione della Lombardia con Veneto e Piemonte. Queste sono le ultime proposte di Formigoni che, sul tema di una macroregione del nord, arriva addirittura a considerare modifiche costituzionali.

Una virata autonomista, con critica all’ultimo Governo Berlusconi, talmente evidente da suscitare malumori anche all’interno della stessa Lega Nord, scippata del suo cavallo di battaglia.

Da Zaia, che prende le distante affermando che i progetti del Pdl sono inutili e senza possibilità di riuscita, a Cota che mai vorrebbe una macro-regione di ispirazione lombarda.

E nulla modifica la dichiarazione di Maroni, in cui afferma che fino a quando ci saranno le condizioni si potrà andare avanti. Excusatio non petita.

Lascia un Commento