permalink

2

Formigoni e l’Asilo Mariuccia.

L’indagine aperta a carico del presidente dell’Asilo Mariuccia Walter Izzo rischia di diventare l’ennesimo scandalo che investe Regione Lombardia.

Perché se è vero che i sospetti degli inquirenti sono di truffa aggravata ai danni dell’istituzione regionale, appare però lecito chiedersi come sia possibile che Formigoni abbia assegnato finanziamenti per 600 mila euro nel 2010 senza attivare i necessari controlli sull’utilizzo di questi fondi.

Con due aggravanti politiche: la Regione fa parte della Fondazione che gestisce l’Asilo. E Izzo è stato vicepresidente di Compagnia delle opere, oltre che a lungo capo del gruppo La strada, holding di imprese sociali vicina a CL.

Sarà compito della magistratura accertare tutte le eventuali responsabilità penali. Crediamo però di poter già dire almeno una cosa: in questa brutta vicenda, che rischia di mettere a repentaglio un ente storico e – nelle intenzioni della donatrice – di ispirazione laica, occorre parlare come minimo di malagestione.

Tra alienazioni immobiliari alquanto discutibili, comunità improvvisamente chiuse e buchi di bilancio poco giustificabili in riferimento ad attività quasi totalmente convenzionate, ci troviamo di fronte a una speculazione grave, ancor più odiosa in quanto riguarda servizi particolarmente delicati come la tutela di minori abbandonati e mamme sole, le categorie più fragili.

E al di là dei risvolti giudiziari, non è davvero accettabile che Regione Lombardia distribuisca finanziamenti senza pretendere dai beneficiari, benché amici, rendiconti dettagliati sulla destinazione d’uso.

A Formigoni chiediamo che intervenga subito per dare conto dei contributi pubblici elargiti a Izzo e delle mancate verifiche

2 Comments

  1. Sono disgustata. Mjano un grande avvocato, chiamato ” l’avvocat des poveritt” la moglie Ersilia, una donna che si è battuta per l’emancipazione delle donne e che ha trasformato la perdita della piccola mariuccia in opera assistenziale per i bambini poveri. Si rivolteranno nella tomba a uno spettacolo così miserevole.
    Mimma Forlani

  2. Pingback: Lo scandalo San Raffaele sempre più celeste.

Lascia un Commento