permalink

1

Furto di democrazia

Riporto anche qui il comunicato ufficiale con cui Sinistra Ecologia e Libertà Milano ha commentato ieri sera il decreto “interpretativo” del governo Berlusconi, con cui vengono riammesse alle prossime elezioni le liste del Pdl di Lombardia e Lazio. Dopo le leggi ad personam, ora anche la legge ad listam.

Domani Sinistra Ecologia Libertà distribuirà nei mercati, nelle piazze e nelle strade di Milano 30.000 volantoni per le regionali del 28 e 29 marzo. È evidente che il decreto legge  approvato dal Consiglio dei Ministri falsa totalmente la campagna elettorale. Quanto successo non può essere taciuto. È un furto di democrazia nei confronti di tutti i cittadini che hanno scoperto anche nella materia elettorale che rispettare le regole produce un danno e violarle o cambiarle un profitto. Rispettando le regole, SeL  si presenta in 8 province su 12 in Lombardia, violandole sarebbe stata presente in tutte. Ci sono partiti che governano il Paese che ricevono centinaia di milioni  di euro di finanziamento pubblico, altri pur avendo ricevuto un milione di voti alle elezioni europee del giugno scorso non hanno nulla di tutto questo. È una democrazia differenziale che avvantaggia i forti e cancella i “deboli”. Ci chiediamo a questo punto di quale democrazia stiamo parlando. Ciononostante costruiremo in questi giorni uno straordinario sforzo per essere presenti nella campagna elettorale, nello scenario, indubbiamente eversivo che il governo Berlusconi ci pone di fronte. È uno strappo di legalità che non dubitiamo avrà conseguenze in quegli stessi mercati, piazze e strade in cui siamo e da cui nessuno ci toglierà

1 Comment

Lascia un Commento