permalink

0

In Lombardia serve al più presto una nuova legge regionale per l’acqua pubblica!

Comitati acqua pubblicaHanno ragione da vendere i Comitati per l’acqua pubblica della Lombardia, che oggi in occasione della giornata mondale per l’acqua tornano ad alzare la voce.
Contestano i contenuti dell’attuale legge lombarda, che di fatto prevede tuttora la privatizzazione dell’acqua e che continua a ignorare l’esito dei Referendum dello scorso giugno.

I Comitati tornano a chiedere di modificare le storture contenute nella norma regionale e di adeguare la normativa alle sentenze della Corte Costituzionale che in due occasioni ne ha sancito l’incostituzionalità.

L’attuale legge regionale, fortemente voluta da Formigoni, rischia infatti di diventare un grimaldello per quelle province che, sprezzanti della volontà popolare, continuano a tentare di privatizzare la gestione dell’acqua. Si tratta in particolare delle province di Cremona, Mantova e Monza che, con modalità diverse, vorrebbero cedere la gestione dei loro servizi idrici a privati.

Richieste che condivido totalmente e di cui continuerò a farmi promotrice in Consiglio Regionale

Lascia un Commento