permalink

0

Anche Maroni assuma ginecologi per garantire le interruzioni di gravidanza.

interruzioni di gravidanza

Dalla Regione Lazio arriva finalmente un’ottima notizia per i diritti delle donne. L’assunzione di ginecologi che garantiscano le interruzioni di gravidanza negli ospedali è una strada che anche la Lombardia dovrebbe percorrere, in modo da abbattere quel muro di difficoltà che oggi l’alta percentuale di obiezione pone anche qui davanti a chi decida di abortire, rendendo complicato, a volte impossibile l’accesso a un servizio previsto dalla legge

Credo sia una questione di civiltà.

Non è più accettabile che la libertà delle donne, tutelata da una normativa dello Stato, sia sacrificata sull’altare delle scelte dei singoli ginecologi. Un ospedale pubblico deve rispettare la legge e rendere disponibili i servizi che la stessa contempla. E per la prima volta, una Regione interviene proprio su questo aspetto con un provvedimento che è certo sperimentale, ma che mette un punto fermo all’esigibilità di un diritto. Già in Parlamento si sta lavorando per estendere la formula a tutte le Regioni.

Noi auspichiamo che il presidente Maroni voglia muoversi in tal senso fin da subito. E intendiamo attivarci in questa direzione.

Lascia un Commento