permalink

0

Jabil: Formigoni e Gibelli dove sono?

La drammatica vicenda della Jabil, trecentoquindici posti di lavoro cancellati via fax, ci racconta non non solo della crisi, ma soprattutto della preoccupante inerzia di Regione Lombardia che garantisce alle multinazionali la libertà di dislocare, licenziare, chiudere a loro piacimento.

Le periodiche dichiarazioni e promesse non coprono il vuoto della responsabilità.
Una Regione interessata a difendere i livelli occupazionali e ad avere voce in capitolo sullo sviluppo industriale, avrebbe visto il proprio Presidente e l’Assessore competente intevenire con atti concreti, quantomeno utilizzando gli strumenti già a loro disposizione come il tanto decantato Raid.
Che ciò non sia avvenuto, ci dice chiaramente che tipo di politica industriale abbiano in mente Formigoni e Gibelli.

Lascia un Commento