permalink

1

Jam per la Jabil

417399_273915519381697_781661746_n

Parliamo ancora della Jabil di Cassina de Pecchi perché il futuro dell’azienda non è ancora chiaro e i 380 dipendenti (licenziati) sono ancora in lotta.

Qualche soluzione all’orizzonte forse c’è e bisogna continuare a insistere per non perdere occupazione, ma anche esperienze e professionalità.

Nel frattempo, questa sera c’è una bellissima iniziativa di solidarietà con i lavoratori che lottano contro la chiusura. Una Jam session di rock, blues, jazz, organizzata da Angelo e Stefano del Baretto Leoncavallo alla quale parteciperanno tantissimi artisti.

Il tutto al Circolo familiare di Bussero, in Piazza Giovanni XXIII

1 Comment

  1. SI PARLA DI QUESTI PERCHE’ SONO TANTI E FANNO SCIOPERO ORGANIZZATO…MA CHI PARLA DELLA MIA CINZIA EX LAVORANTE A PROGETTO E LICENZIATA DALL’OGGI AL DOMANI…..PERCHE’ IL SUO CAPO EX DETUNUTO, EX DROGATO E FIGLIO DI PAPA’, HA PENSATO BENE DI CACCIARLA IN UNO DEI SUOI MOMENTI DI IRA!!!! DONNA DI 48 ANNI CON SEPARATA E CON DUE FIGLI A CARICO……SENZA STIPENDIO DA DUE MESI….ALTRO CHE PENSIONATA CHE NON ARRIVANO A FINE MESE!!!!!
    GENTE SENZA SCRUPOLI CHE NON SOLO PAGAVA IN NERO MA CHE SI COMPORTAVA COME UN DUCE…E SCOMMETTO CHE è ANCHE DI SINISTRA!!!!

Lascia un Commento