permalink

2

La bassezza di Formigoni

Che si mercanteggino le dimissioni di Nicole Minetti è un fatto altrettanto grave di come si sia arrivati alla sua elezione.

Se la sua presenza serve a ricordare ai lombardi la bassezza della politica formigoniana a questo punto, forse è meglio che resti.

Ora però si parli dei tanti problemi della Lombardia.

2 Comments

  1. MA PORCA PALETTA!!!Ma se,sentendo i commenti dei passanti,dei passeggeri sui mezzi pubblici,gli acquirenti nei negozi ecc…
    Ce n’hanno TUTTI PIU’ CHE COLMA LA MISURA DI STO FORMIGONI DA STRAPAZZO!!Che promette tante illusioni,per poi…CICCIA!! Andarsene lassù,nient’eltro che…:FARSI LA MAFIETTA CHE PIù PREFERISCE!E cioè quella che da anni protrae,sempre più imbellemente,grazie a quei suoi…:CIELLINI SEDOTTI ED ABBANDONATI NEL PANTANO DELLA CONFUSIONE MISTICO-CIVILE,che lui stesso in questi anni ha sempre più allestito!!!MA FERMIAMOLO QUANTO PRIMA!!!Ciao né?S’andrhò

  2. A tutti i politici di buona volontà, ed io sò che ce ne sono ancora..ecco uno dei tanti problemi della Lombardia….

    I licenziamenti all’Ospedale San Raffaele di Milano

    “Il Consiglio Comunale di Milano ha attribuito l’Ambrogino d’oro a tutti i lavoratori del San Raffaele. Questo prestigioso attestato di benemerenza cittadina onora e gratifica ciascun lavoratore e tende a stemperare l’amarezza e la delusione nate dalla lettura di tutte le notizie di cronaca che hanno visto come obiettivo la Fondazione San Raffaele in tempi recenti.
    Si tratta di un riconoscimento importantissimo che va doverosamente a chi si impegna ogni giorno con dedizione e abnegazione. A chi si è speso per mantenere alto il valore dell’istituzione, a quanti hanno continuato a riconoscersi con fierezza nei principi fondanti del San Raffaele proseguendo il lavoro eccellente e quotidiano nell’assistenza clinico-sanitaria, nella ricerca scientifica e nella didattica, nonostante la bufera mediatica. L’Ambrogino è sicuramente uno sprone ulteriore a rinnovare l’impegno perché il San Raffaele continui a essere, e sia ogni giorno di più, quel bene prezioso conosciuto come un patrimonio unico non solo del nostro Paese.”

    Gentili Signori, ho volutamente trascritto la motivazione che il 7 dicembre 2011 ha insignito i dipendenti ma, aver continuato nei principi fondanti, nonostante l’impegno nell’assistenza clinico-sanitaria, nonostante l’impegno a rilevare l’attivita’ mantenendo i livelli occcupazionali e contrattuali……sono arrivati anche i licenziamenti…per quelle persone che si sono impegnate e si impegnano con abnegazione e dedizione…..

    Penso che questo non solo non sia giusto , poiche’ a pagare saranno proprio i dipendenti, ma penso alle parole che l’estensore della motivazione ha voluto dedicare “L’Ambrogino è sicuramente uno sprone ulteriore a rinnovare l’impegno perché il San Raffaele continui a essere, e sia ogni giorno di più, quel bene prezioso conosciuto come un patrimonio unico non solo del nostro Paese.”

    Belle parole..ma che siano sprone adesso per la parte buona di politica per far sì che il San Raffaele, continui ad essere un bene prezioso, con quel patrimonio di professionalità che SEMPRE, con impegno e dedizione si sono dedicati e si dedicano agli ammalati.

    Ecco..è giunto il momento, e la nuova proprietà ne “offre” l’opportunità per dimostrare con i fatti e non più con le parole, a rinnovare questo Vostro impegno

    Domenico Cilione

Lascia un Commento