permalink

1

La dura vita dei pendolari

Ho imparato personalmente a mie spese come la mobilità incida sulla qualità della vita. Infatti ho fatto la pendolare per tanti anni, vivendo disservizi e ritardi. Situazione che non è migliorata col tempo, ma anzi paradossalmente peggiorata.

Per questa ragione ho aderito questa mattina con entusiasmo all’iniziativa del coordinamento dei comitati dei pendolari lombardi che hanno chiesto un impegno di collaborazione tra i viaggiatori pendolari e i candidati alle elezioni regionali. Un vero e proprio protocollo che ho firmato e che mi impegnerò, se verrò eletta, a perseguire.

I punti dell’accordo sono più che mai condivisibili e facevano già parte anche del programma di Sinistra Ecologia e Libertà e di tutto il centrosinistra. Li integrerò anche nella Fabbrica di Chiara.
Tra gli altri, quelli che più mi convincono sono: il biglietto unico (soprattutto per tutta l’area metropolitana milanese) e la riduzione dei tempi di percorrenza. Per raggiungere questi obiettivi è fondamentale un grande investimento pubblico sulle ferrovie: per ogni chilometro di strada costruita bisogna costruire e migliorare un nuovo chilometro di ferrovie!

L’impegno prevede anche la costruzione di un accordo organico e permanente tra i pendolari/cittadini e le istituzioni.

1 Comment