permalink

0

L’Aler non assegni spazi a Forza Nuova

Aler di Milano revochi l’assegnazione degli spazi di via Palmieri 1 che risultano palesemente in uso a un movimento politico neofascista.

L’associazione Uniti per il Quartiere che ufficialmente figura come intestataria del contratto è soltanto un prestanome. Di fatto, come già segnalato dall’Anpi e dall’allora consigliera regionale Lucia Castellano a partire dal 2013, a occupare i locali Aler in zona Chiesa Rossa è Forza Nuova, cosa che facilmente si apprende anche dai siti e dalle pagine social dell’organizzazione.

L’ultimo increscioso episodio di cui gli estremisti di destra si sono resi protagonisti in questo luogo risale al 25 aprile quando, a intollerabile sfregio della memoria, della Resistenza e della Costituzione, hanno esposto proprio all’esterno della sede di via Palmieri uno striscione con la scritta ‘Partigiani assassini e stupratori’.

In ragione di ciò mi pare di poter dire che esistano tutti i presupposti perché Aler proceda a scindere il contratto di locazione per uso non abitativo, ponendo fine una volta per tutte a una vicenda annosa e dai profili inaccettabili per il quartiere e per l’intera città

Lascia un Commento