permalink

0

Love is Love

Lgbt

Di fronte a un centrodestra che addirittura promette di abolire le unioni civili, noi lavoriamo invece per una Regione che sia in prima linea nella tutela dei diritti e delle libertà di ciascuno.

Il mancato patrocinio del Pirellone al Gay Pride dello scorso giugno è soltanto l’ultimo tassello della politica retriva con cui Lega e alleati guidano la Lombardia. Contro gli omosessuali hanno organizzato convegni insieme ad associazioni oscurantiste che propongono percorsi di riparazione e guarigione, hanno espropriato e illuminato il grattacielo del Consiglio a sostegno del family day, hanno attivato – spendendo ingenti risorse – un call center contro il fantomatico ‘gender’, diventando così voce ufficiale di una visione ideologica e retrograda della famiglia e della scuola.

Con Lombardia Progressista – Sinistra per Gori vogliamo riportare la laicità in Regione, impegnandoci non solo per sostenere un appuntamento importante come il Pride, che è insieme festosa espressione delle diversità e rivendicazione di uguaglianza di fronte alla legge, ma soprattutto per attuare politiche a sostegno delle famiglie, in difesa delle libertà civili e contro qualunque espressione di omofobia.

Lascia un Commento