permalink

0

Mai più caccia in deroga. Pdl e Lega si scusino.

È al limite dell’assurdo l’improvvisa attenzione di Formigoni sulla necessità di abrogare una legge, quella per la caccia in deroga, che lui stesso e la sua maggioranza hanno ripetutamente voluto contro ogni buon senso, nella consapevolezza di sanzioni comunitarie molto onerose.

Come ogni anno, anche la scorsa estate, insieme alle associazioni ambientaliste, avevamo contrastato con forza l’ennesimo provvedimento che in questi mesi, di nuovo, ha consentito ai cacciatori di sparare a peppole e fringuelli e lo avevamo fatto richiamando proprio le procedure di infrazione avviate dall’unione europea.

Ma con un comportamento irresponsabile e anche vigliacco – non dimentichiamo come la legge sia stata approvata con voto segreto per impedire che l’UE potesse rivalersi sui singoli consiglieri addebitando loro l’importo delle multe – Pdl e Lega non avevano ascoltato ragioni, intestardendosi a confezionare il solito bel regalo alla lobby delle doppiette a scapito di tutti i cittadini.

Formigoni e la sua maggioranza dovrebbero prima scusarsi e solo poi porre rimedio al loro disastro. Se ci avessero ascoltato da subito, si sarebbero risparmiati tempo e denaro.

Ora ci si rimetta una volta per tutte in regola con le direttive europee abrogando definitivamente la legge e che a nessuno passi per la mente di tornare a proporla il prossimo luglio.

Lascia un Commento