permalink

0

Malpensa la terza pista non serve

Quale futuro vogliamo per Malpensa? Il documento approvato oggi in Aula dalla maggioranza torna ad accarezzare il sogno dell’hub, cosa che l’aeroporto non è mai stato e mai potrà essere.

E’ certamente necessario un suo sviluppo, ma all’interno di un ripensamento del sistema nazionale del trasporto aereo che cerchi di riassorbire la logica folle per la quale si sono costruiti aeroporti in ogni angolo del Nord Italia e che si tenga alla larga dal “gigantismo” senza proposte ispiratore della risoluzione di maggioranza.

Su Heathrow volano 66 milioni di passeggeri all’anno, molti più che su Malpensa. E lo fanno in sole due piste. Non si capisce quindi perché il centrodestra insista sulla realizzazione della terza, rispetto alla quale, in sintonia con le associazioni ambientaliste e i cittadini, sono assolutamente contraria, per l’impatto negativo che avrebbe sull’ambiente e sulla qualità della vita.

Per salvare e rilanciare Malpensa occorre scommettere sulla qualità dei servizi e risolvere la questione dell’accessibilità, scegliendo di puntare sui collegamenti ferroviari.

Lascia un Commento