permalink

1

MaVib: Regione Lombardia non può restare indifferente

Avviare un immediato intervento a fronte della crisi aziendale della MaVib. E assumere provvedimenti a tutela della dignità delle donne licenziate, assicurando loro il sostegno, anche eventualmente in via giudiziaria, per le azioni contro la discriminazione subita.È quanto chiedo alla Giunta regionale e alla delegata del presidente Formigoni per le pari opportunità con un’interrogazione urgente che ho presentato oggi e che sarà discussa martedì in Consiglio.

In un contesto occupazionale che già non di rado vede le crisi industriali pesantemente scaricate sulle lavoratrici, questa vicenda supera ogni limite e fa inorridire, per licenziamenti di genere che hanno l’aggravante delle motivazioni addotte.

Le istituzioni rappresentative non possono restare indifferenti. Né tantomeno tollerare il ritorno di pregiudizi e comportamenti che ledono la dignità delle donne e le discriminano, svalorizzando le loro competenze e capacità professionali.

Dalla Regione mi aspetto naturalmente una risposta positiva, che non contempli soltanto la netta e speriamo scontata censura di quanto accaduto, ma che si traduca in un impegno concreto a tutela delle lavoratrici licenziate e dei loro diritti biecamente calpestati

1 Comment

Lascia un Commento