permalink

0

Nel nome del lavoro

cgil_5

Oggi a Bergamo si è tenuto l’attivo dei delegati della CGIL Lombardia. Una mattinata importante, partecipata da persone e contenuti con l’obiettivo che in questa campagna elettorale, che per noi lombardi vale doppio, il lavoro torni al centro di un confronto di idee e contenuti.

Il 2012 è stato un anno durissimo: la cassa integrazione è salita oltre le 260 milioni di ore; sono cresciuti del 26% i licenziamenti (in totale 62.000 persone in carne e ossa hanno perso il lavoro); il tasso di disoccupazione è salito oltre il 7%.

E le previsioni per il 2013 non sono migliori: il tasso di disoccupazione in Lombardia supererà l’8%.

Sono molte le cose da fare per far ripartire l’economia e raggiungere l’obiettivo del 70% di occupati in Lombardia, come ha annunciato oggi il nostro candidato Presidente Umberto Ambrosoli.

Abbiamo idee e progetti per farlo e riusciremo a far uscire la nostra regione dall’immobilismo di Formigoni e del suo assessore leghista all’industria.

Lascia un Commento