permalink

0

Occupiamoci di scuola

Questo pomeriggio ho partecipato all’occupazione simbolica degli Uffici scolastici di via Ripamonti promossa dalla Cgil e da alcune associazioni.

Nella sola provincia di Milano 3000 bambine e bambini che hanno chiesto il tempo pieno non riusciranno ad averlo. Perché i tagli del Governo si stanno abbattendo come una scure sulla scuola primaria e le rassicurazioni del ministro Gelmini sul mantenimento delle 40 ore settimanali si stanno rivelando per quello che sono sempre state: una falsità.

In tutte le elementari della Lombardia vengono ridotti gli organici e le nuove prime a tempo prolungato, mentre anche le altre classi subiranno gravi disagi legati alla diminuzione di maestre e maestri e, quindi, delle compresenze. Con evidenti ripercussioni sul livello dell’offerta formativa.

Sinistra Ecologia Libertà sostiene perciò convintamente la mobilitazione della Flc Cgil contro i tagli al personale e alle risorse, a difesa della qualità della scuola pubblica. E lo fa ricordando che la primaria italiana ha occupato finora – prima cioè che Berlusconi e la Gelmini decidessero a tavolino di smantellarla – un posto di assoluta eccellenza nelle classifiche internazionali.

Lascia un Commento