permalink

0

3 novembre 2011

COMUNICATO STAMPA
Dichiarazione di Chiara Cremonesi,
capogruppo regionale Sinistra Ecologia Libertà

DALLA REGIONE NULLA DI FATTO SUL PIANO CASA.TERRITORIO A RISCHIO SCEMPIO: SEL PRESENTA PDL

“Mentre la scadenza del 10 novembre incombe, sul nuovo Piano casa regionale è sceso il silenzio. La discussione sul testo non ufficiale presentato in Commissione dall’assessore Belotti, con un iter tutt’altro che usuale, non ha prodotto alcun esito. E ora la Lombardia rischia un ulteriore scempio del territorio.

Perché, in assenza di questa legge, da giovedì prossimo entreranno in vigore le norme nazionali che attribuiscono i poteri sulle delicatissime scelte di riqualificazione edilizia e urbanistica alle Giunte comunali, sottraendoli ai Consigli. I quali addirittura non si vedono nemmeno riconosciuto ruolo decisionale sul come e dove applicare le norme stesse.

Un inaccettabile esproprio a danno dei Comuni che, come facilmente si comprende, riduce di molto il presidio contro possibili speculazioni.

In assenza di un’iniziativa puntuale della Giunta, abbiamo quindi deciso di presentare un progetto di legge stralcio che interviene soltanto su tale questione di metodo.

Gli orientamenti in materia di politica urbanistica ci vedono naturalmente molto distanti dal centrodestra. E lì il confronto rimane aperto. Ma sul punto fondamentale delle competenze, dove peraltro sembrava finora emersa una condivisione di fondo da parte di tutti i Gruppi, è necessario muoversi in fretta. E’ già tardi e Palazzo Lombardia sta ignorando la gravità del passaggio.

Chiediamo che questo nostro progetto di legge sia al più presto iscritto all’ordine dei lavori in Commissione, discusso e approvato. Lasciare la titolarità dell’approvazione dei piani attuativi in capo ai Consigli comunali significa garantire il controllo democratico del territorio”.

Lascia un Commento