permalink

0

Sgombero fornace Rho: centrodestra sceglie la via dello scontro

Questa mattina, per l’ennesima volta, è stata sgomberata la Fornace, spazio occupato da ragazzi della zona di Rho.

Mentre si sprecano gli apprezzamenti sul discorso del Presidente della Repubblica Napolitano con le sue raccomandazioni sul futuro, i giovani e le sorti del Paese, le amministrazioni locali procedono in direzione completamente diversa.

Situazioni che avrebbero trovato facilmente soluzione positiva vengono rubricate come problemi di ordine pubblico, mentre le opportunità per l’aggregazione, la cultura e la formazione giovanile scompaiono definitivamente sotto la scure dei tagli ministeriali, con un Ministro della Gioventù che non fornisce da due anni segno di esistenza in vita.

E’ una cattiva politica quella di giunte locali che, in crisi di maggioranza o avviate ad elezioni, scelgono la via dello scontro piuttosto che quella del dialogo. E’ politica cattiva che accomuna la quasi totalità delle amministrazioni di centrodestra della Lombardia, a partire dal capoluogo.

Occorrerebbe un Piano regionale degli spazi pubblici, uno strumento in grado di valorizzare indifferentemente tutte le esperienze giovanili e non solo quelle consortili per orientamento politico; e invece resta solo lo sconcerto, unito al sospetto che le trasformazioni del territorio, i Pgt, i grandi investimenti infrastrutturali dettino l’agenda di amministrazioni che, nella loro fragilità politica, non riescono a reggere neppure la più blanda delle critiche sui loro territori

Lascia un Commento