permalink

1

Mangiarotti: ripristinata una situazione di illegalità

Questa mattina all’alba i lavoratori della Mangiarotti Nuclear, che da due giorni occupavano gli uffici della direzione in difesa della fabbrica, sono stati sgomberati.

Come in una storia al contrario, è stata ripristinata una situazione di illegalità: perché l’azienda da tre mesi disattende le disposizioni del giudice del lavoro, continuando sulla strada del trasferimento della produzione in Friuli, senza che le istituzioni intervengano al riguardo.

Sono naturalmente vicina a coloro che stanno lottando per salvaguardare l’occupazione e una realtà produttiva tutt’altro che in crisi. E ritengo che la Regione non possa chiamarsi fuori da tutto ciò, abbandonando a se stesso chi si sta spendendo per mantenere sul territorio un patrimonio professionale e industriale di qualità.

Continuerò nei prossimi giorni il mio lavoro in Consiglio sulla vicenda e, da subito sulla questione del lavoro ribadirò la richiesta, già annunciata in Aula durante la prima seduta e ora formalizzata in una mozione, di istituire una vera e propria unità di crisi regionale presso l’assessorato, un nucleo di valutazione per le politiche industriali che si avvalga di professionisti del settore e collabori con le Università, in stretto raccordo con l’attività delle competenti commissioni consiliari.

vedi il testo della mozione presentata a questo indirizzo

1 Comment

  1. Aggiornamento Maflow:
    Hanno aperto le nuove buste e le offerte erano praticamente identiche a quelle precedenti.

    Continuano quindi la lotta, e devono avere il nostro totale sostegno dato che occupano la fabbrica in presidio permanete da ormai mesi e mesi.

    Il 18 giugno, alle 18, hanno convocato un’assemblea generale aperta a tutti.
    Io avverto, se riesci a diffondere è tutto di guadagnato.

Lascia un Commento