permalink

1

Smog, Maroni fa orecchie da mercante mentre la Lombardia soffoca

Smog in Lombardia

Avvolti da una paradossale indifferenza in attesa della pioggia, da giorni si respira un’aria densa di smog e inquinanti pericolosi per la salute pubblica, con numeri che, a partire da un Pm10 tre volte sopra i limiti in tutta la Lombardia, dovrebbero creare allarme e produrre iniziativa.

E invece Maroni e la sua maggioranza non solo non si curano di definire strategie di lungo periodo, ma nemmeno intervengono nell’immediato con misure di emergenza che limitino la circolazione e l’utilizzo dei veicoli sull’intera rete stradale lombarda.

Perché se un Sindaco ferma le auto e il collega del comune confinante non fa altrettanto, la misura si rivela inefficace contro lo smog e il disagio penalizza inutilmente una parte dei cittadini. Ben si capisce come risulti fondamentale un ruolo di coordinamento da parte della Regione. E il punto non sono gli strumenti legislativi, che pur già ci sono, ma la volontà politica, che al contrario in tutta evidenza manca.

Non possiamo accettare che mentre la Lombardia soffoca, Maroni continui colpevolmente a fare orecchie da mercante su un tema che dovrebbe occupare uno dei primi posti nell’agenda, attualmente tutt’altro che fitta, delle sue priorità.

1 Comment

  1. Buongiorno,

    ho sentito dire che anche la Germania non scherza a livello di inquinamento dell’aria, comunque è indubbio che la Pianura Padana sia una delle zone più inquinate. Non si può sempre aspettare la pioggia, per eliminare le polveri sottili: io, quando posso, evito di prendere la macchina.

Lascia un Commento