permalink

1

Sul Parco Nord, una missiva intollerabile dalla regione

nord

Con una lettera intimidatoria Regione Lombardia minaccia di tagliare i finanziamenti al Parco Nord Milano, che risulterebbe colpevole di aver aderito a 20 Maggio senza muri, una manifestazione apartitica e partecipata da tantissimi sindaci, ma in tutta evidenza invisa all’assessore leghista.

Un atto intollerabile che sa soltanto di rappresaglia politica, a danno di uno storico polmone verde, fruito ogni giorno da migliaia di cittadini. Peraltro, che una lezione sul ruolo delle istituzioni arrivi da chi sfrutta sistematicamente Regione Lombardia per fini di propaganda di parte, un esempio per tutti la questione delle unioni civili con assessori e presidente schierati contro una legge dello Stato, suona davvero paradossale.

Da consigliera regionale e da cittadina residente a Niguarda chiedo all’assessore Terzi di pensare piuttosto ai drammatici problemi ambientali della Lombardia e di ritirare immediatamente la vergognosa missiva. Il Parco Nord Milano non si tocca!

1 Comment

  1. Il parco nord è l’unica eccezione alla cementificazione selvaggia del territorio tra Milano e lecco, comuni dove la lega governa da anni e dove non ha saputo contrastare centri commerciali, svincoli, capannoni che hanno trasformato la verde Brianza in un ammasso di asfalto e cemento, tra interventi di palazzinari e affiliati alla malavita organizzata. Ora vorrebbe tagliare i fondi al Parco Nord perché ha aderito a una manifestazione? Semplicemente…. grottesco!

Lascia un Commento