permalink

0

Sull’acqua per ora li abbiamo fermati ma la mobilitazione continui

Per il momento li abbiamo fermati. Il progetto di legge sui servizi idrici che Pdl e Lega volevano approvare oggi con un’accelerazione ingiustificata e quantomeno sospetta dovrà tornare in Aula alla fine della sessione di bilancio.

Grazie all’ostruzionismo che Sel e le altre forze di opposizione hanno portato avanti per tutta la giornata, sostenuti anche dai comitati, dai sindaci e dai tanti cittadini impegnati in questa battaglia di civiltà in difesa dell’acqua pubblica, il centrodestra si è visto costretto a rinviare il voto al 23 dicembre.

E per allora potranno cambiare molte cose. Compreso il fatto che un passaggio legislativo nazionale di proroga sulla soppressione degli Ato in occasione della Finanziaria renda il pdl lombardo del tutto inutile.

Verrebbe così a cadere un’operazione che sottrae ai Comuni il patrimonio degli acquedotti e ogni potere decisionale in materia e che di fatto regala la gestione del servizio idrico al mercato e alle multinazionali.

Sinistra Ecologia Libertà continuerà a spendersi affinché l’acqua, bene comune e diritto primario alla vita, rimanga saldamente in mani pubbliche

Lascia un Commento