permalink

0

Tagli alla sanità, gli effetti della manovra Monti in Lombardia

Oggi ci sarà un presidio sotto Palazzo Lombardia dei lavoratori della sanità in Lombardia.

Per il 2013, nel settore sanitario, la situazione si prospetta drammatica: per effetto della manovra Monti verranno tagliati 300 milioni di Euro alle risorse regionali, si prevedete il blocco del turn over per il personale delle aziende sanitarie e ospedaliere pubbliche e cesseranno i contratti di lavoro a tempo determinato.
In Lombardia  sono già stati annunciati esuberi e cassa integrazione, ad esempio alla Multimedica e, a causa della gestione di Don Verzè e della complicità della Regione, al San Raffaele.

Ciò non si tradurrà solo in perdita di posti di lavoro e professionalità ma anche in una riduzione del diritto alla salute dei cittadini.

In Italia e in Lombardia è sempre più urgente un cambio di rotta: un’inversione di rotta che metta di nuovo al centro il lavoro e i cittadini e non più la finanza e i suoi “interessi”

Lascia un Commento