permalink

1

Un altro scandalo tra gli “amici” di Formigoni

Non solo San Raffaele e Fondazione Maugeri, un altro scandalo emerge in queste settimane negli ambienti vicini al celeste Formigoni: quello dell’Asilo Mariuccia

L’ultimo piano di salvataggio dell’ente milanese che si occupa di minori in difficoltà, è costato ai cittadini lombardi circa 600 mila euro. Fondi che, tuttavia, l’ex presidente Izzo, già ai vertici di Compagnia delle Opere, pare abbia usato a tutt’altri scopi, finendo così sotto indagine con l’accusa di truffa aggravata.

Oggi dall’assessore Boscagli ho posto domande precise: perché Regione Lombardia non è stata in grado di controllare la destinazione d’uso di questi ingenti fondi? Quali strumenti Regione Lombardia vuole mettere in atto perhé non si ripetano casi del genere? Perché Regione Lombardia non ritira l’onoreficenza assegnata a Izzi?

Nessuna risposta.
Anzi, no. L’unica risposta è stata la conferma implicita che il celeste Formigoni non ha alcuna intenzione, nemmeno di fronte all’inchiesta giudiziaria, di ritirare l’onorificenza regionale assegnata al suo confratello di Comunione e Liberazione.

In ogni caso, come si sta ampiamente dimostrando anche per la sanità, non è ulteriormente tollerabile che Regione Lombardia distribuisca sistematicamente soldi senza pretendere rendiconti dettagliati e attivare le necessarie verifiche, trattandosi troppo spesso di amici.

1 Comment

  1. Perchè non “svuotare” il celeste Formigoni da quella patina di “cristiano” di cui lui e non solo piace e gode circondarsi beccandosi un sacco di voti da CL e non solo.
    Puntare sul fatto che essere “cristiani” è proprio l’opposto di come si propongono questi individui. E invitare la Chiesa a un ripensamento a proposito del movimento a cui il celeste appartiene. (Difficile: Scola è ciellino)

Lascia un Commento