permalink

0

Un anno fa Eluana…

È passato un anno da quando la battaglia di Beppino Englaro per la figlia Eluana ci ha spinti tutti a riflettere sul tema dei diritti e delle libertà individuali.

Un anno fa assistevamo alle volgari e pericolose dichiarazioni di Berlusconi, al tentativo del governo di far approvare in tempi velocissimi una norma che annullasse quello che aveva stabilito la corte di Cassazione. Tanta fretta allora, mentre oggi c’è ancora la necessità di una legge sul testamento biologico che consenta ai cittadini di essere consapevoli e responsabili delle loro scelte di coscienza, per non subire un’etica di stato ben lontana dalla laicità che dovrebbe contraddistinguerla.

Eluana, come la definisce suo padre, è un simbolo pulito della libertà individuale.
E non dimentichiamoci che la Lombardia è oggi la regione più talebana d’Italia in questo senso: un anno fa il presidente Formigoni e l’assessore alla sanità Bresciani s’impegnarono per chiudere a Englaro le porte di tutte le strutture sanitarie della Regione. Mandiamoli a casa.

Lascia un Commento