permalink

0

Una giunta debole e maschilista

La giunta che governerà la Lombardia, composta in fretta e furia dal presidente Formigoni, mostra tutta la sua debolezza ed esprime molto bene le difficoltà e gli equilibri precari che sta vivendo il centro-destra in queste giorni su scala nazionale.

Oltre al medico di Bossi e al geometra di Berlusconi, dobbiamo tristemente constatare la presenza nell’esecutivo di una sola donna, peraltro con una delega minore. Questa è la considerazione e l’attenzione che Formigoni e il centrodestra hanno nei confronti delle donne lombarde.

Una giunta con poche novità e inadeguata ad affrontare i problemi della regione e il suo rilancio nei prossimi anni. E la cui debolezza è dimostrata anche dalla presenza di personaggi che, a detta della stampa, sono oggetto di attenzioni da parte degli organi giudiziari.

Lascia un Commento