permalink

0

Vandalizzata una pietra d’inciampo

incpiampo

A pochi giorni dal 27 gennaio, ecco un altro gesto di intimidazione fascista nella nostra Milano.
Ecco l’ennesimo segnale di un preoccupate ritorno dei beceri sentimenti razzisti, xenofobi e intolleranti di un passato ventennio. Della paura del diverso, dell’odio versio il più debole e il più povero, cavalcati con maestria dalla peggiore destra lombarda.

Il 4 marzo, mandiamoli a casa.

Potete cercare di cancellare un nome, ma non cancellerete mai la nostra memoria.

Lascia un Commento